Copyright © Xavier Poiret

 

 

Home Page - Neurochirurgia - Forum - Petizione - e-mail - Links - Cerca

 

 

Neurochirurgia

Trauma cranico

Per saperne di più

Biblioteca

 

 

 

 

 

  Questionario   www.iltrauma.com  

Se sei un medico, partecipa all'indagine
Indagine conoscitiva sullo stato vegetativo persistente (SVP)

cosa ne pensano i medici italiani


Sei medico? Partecipa al questionario

Sei medico? Partecipa all'indagine conoscitiva sullo STATO VEGETATIVO

La prima indagine sullo STATO VEGETATIVO realizzata sul WEB
45 domande per conoscere di più sullo STATO VEGETATIVO

Informazioni sulla traumatologia

I casi di SVP sono in costante aumento e per sua natura lo SVP non solo pone inquietanti problemi per quanto concerne diagnosi e prognosi, ma presenta anche implicazioni etiche, deontologiche, religiose, giuridiche ed economiche per nulla trascurabili. E' stata quindi promossa un'indagine epidemiologica nazionale, allo scopo di capire qual è e quale sarà l'impatto dello SVP sulla comunità medica. I coordinatori dell'Indagine sono: Bruno Zanotti e Angela Verlicchi del Dipartimento di Neurochirurgia di Verona.

45 BREVI RISPOSTE

Ci racconti la sua esperienza di medico attraverso un semplice questionario. Ci aiuti ad aggiungere un tassello alla comprensione del pensiero medico in merito allo SVP.
Può anche compilare il questionario in forma del tutto anonima, lasciando in bianco i campi per i dati personali.

Prima delle domande ecco una breve definizione di SVP comprensiva dei criteri diagnostici.

Definizione: lo stato vegetativo (SV) è una condizione clinica di completa non coscienza di sé e dell'ambiente accompagnata da cicli sonno-veglia con totale o parziale conservazione delle funzioni autonomiche ipotalamiche e del tronco encefalico. Criteri diagnostici:

  1. Nessuna evidenza di consapevolezza di sé o dell'ambiente ed incapacità ad interagire con gli altri.

  2. Nessuna evidenza di risposte comportamentali sostenute, riproducibili, finalizzate o volontarie a stimoli visivi, uditivi, tattili o nocicettivi.

  3. Nessuna evidenza di espressione o comprensione del linguaggio.

  4. Vigilanza intermittente per la presenza di cicli sonno-veglia.

  5. Funzioni autonomiche dell'ipotalamo e del tronco encefalico sufficientemente conservate per permettere la sopravvivenza con cure mediche ed infermieristiche.

  6. Incontinenza urinaria e fecale.

  7. Riflessi dei nervi cranici (pupillari, oculocefalici, corneali, oculovestibolari e faringeo) e riflessi spinali variamente preservati.

Operativamente si definisce stato vegetativo persistente (SVP) uno stato vegetativo presente un mese dopo un danno encefalico acuto traumatico o non traumatico. L'aggettivo persistente non ha implicazioni prognostiche e non necessariamente indica che la condizione è permanente od irreversibile.

  Questionario   www.iltrauma.com  

 

  Avvertenze   Info   Webmasters

 

 

Copyright © 2001-2010 new MAGAZINE srl - Italy